Disturbi del ciclo

- E quando ha senso andare dal medico!

Prima di tutto: se senti che c'è qualcosa che non va, ti senti male o hai dei dolori, non esitare mai a consultare il tuo medico.

In certi periodi della vita, un ciclo irregolare può essere normale e innocuo. Il nostro corpo non è una macchina: le fluttuazioni del ciclo sono abbastanza normali e in genere non sono motivo di preoccupazione. Durante l’adolescenza o la menopausa, per esempio, i tuoi ormoni sono i principali responsabili di queste irregolarità. Nella vita quotidiana, lo stress (tra le altre cose), può causare variazioni inaspettate nel tuo ciclo. Un ciclo è considerato irregolare quando è costantemente e permanentemente più corto di 23 giorni o più lungo di 35 giorni. Un ciclo sano non dovrebbe fluttuare per più di otto giorni in un anno.

Mestruazioni

In linea di massima, non è necessario che ti preoccupi per ogni irregolarità. Tuttavia, è consigliabile rivolgerti al tuo medico se i seguenti problemi si verificano ripetutamente.

  • Le tue mestruazioni si interrompono improvvisamente senza una ragione apparente, e Daysy non ti dice che forse sei incinta o il test di gravidanza è negativo.
  • Stai sperimentando spotting o macchie per la prima volta.
  • Le tue mestruazioni arrivano così spesso e in modo irregolare da non avere un pattern riconoscibile.
  • Hai ripetutamente mestruazioni irregolari volte.
  • Le tue mestruazioni durano più di sette giorni.
  • Le tue mestruazioni sono estremamente leggere.
    • (di durata inferiore al solito)
    • (devi cambiare l’assorbente o il tampone meno spesso del solito)
  • Le tue mestruazioni sono molto leggere e hai difficoltà a concepire. 
  • Hai un’emorragia vaginale dopo un rapporto sessuale.
  • Le tue mestruazioni sono eccessivamente pesanti (per esempio, devi cambiare il tampone ogni ora) o durano molto più a lungo del solito).
  • Le tue mestruazioni si interrompono dopo essere state regolari per un po’.

Per poter ottenere una diagnosi, il tuo medico ti chiederà prima di tutto i dettagli del vostro ciclo e della storia medica (anamnesi). Daysy e la curva della temperatura registrata nell’app possono fornire a te e al tuo medico informazioni preziose, come un diario personale del ciclo.

Il ciclo

Probabilmente hai letto da qualche parte che un ciclo “normale” dura 28 giorni. In realtà, quasi nessuna donna ha un ciclo di 28 giorni perfettamente regolare. Per alcune, può durare 35 giorni, per altre solo 25, per altre ancora ha una lunghezza diversa ogni mese. Questo è abbastanza normale e non è necessariamente indicativo di uno stato migliore o peggiore della tua fertilità. Inoltre, lo stress o la malattia possono accorciare o allungare il ciclo. Come già detto, un ciclo da 23 a 35 giorni è perfettamente accettabile. Tuttavia, se il tuo ciclo è permanentemente più corto di 23 giorni o permanentemente più lungo di 35, dovresti parlarne con il tuo ginecologo.

Fase di pre-ovulazione breve (prima dell’aumento della temperatura)

Se l’ovulazione avviene il decimo giorno del ciclo o anche prima, potrebbe essere un segnale che il tuo corpo ha rilasciato un uovo forse non ancora maturo. Nella maggior parte dei casi, l’uovo non è completamente sviluppato ed è quindi sterile. Se stai cercando di rimanere incinta e osservi regolarmente che la prima metà del tuo ciclo è piuttosto breve, dovresti consultare il tuo ginecologo.

Fase di pre-ovulazione lunga (prima dell’aumento della temperatura)

Una prima fase del ciclo più lunga della media non è di per sé un motivo di preoccupazione. Con un ciclo di 35 giorni, la fase pre-ovulatoria è lunga circa 21 giorni. Uno stress di qualunque tipo – inclusi l’esercizio fisico intenso, un raffreddore, un viaggio o un esame – può prolungare questa fase senza che ciò influisca necessariamente sulla tua fertilità. Spesso significa solo che l’ovulazione avviene qualche giorno più tardi. Se l’ovulazione avviene più tardi del solito, anche le tue mestruazioni saranno ritardate.

La seconda metà del ciclo non può essere lunga (fase post-ovulazione)

La seconda metà del ciclo non può essere più lunga del normale. Se l’ovulazione è avvenuta, questa fase dura tra i 10 e i 16 giorni. Se dura 18 giorni o più, Daysy indicherà una possibile gravidanza. Tuttavia, ci sono cicli senza ovulazione. In questi cicli anovulatori, non c'è una seconda metà del ciclo. In questo caso, Daysy ti mostrerà i giorni in rosso o giallo (possibilmente fertile) per tutto il ciclo perché il dispositivo sta ancora anticipando l’ovulazione.

Fase di post-ovulazione breve (dopo l’aumento della temperatura)

Se il periodo tra l’ovulazione e il primo giorno delle mestruazioni è inferiore a dieci giorni, una gravidanza può essere più difficile. I medici si riferiscono a questo problema come insufficienza luteale, che si verifica quando il corpo produce l’ormone del corpo luteo (progesterone) in quantità insufficiente. Il progesterone non solo fa aumentare la tua temperatura corporea basale dopo l’ovulazione, ma mantiene anche il rivestimento dell’utero in posizione verticale in modo che l’uovo fecondato possa impiantarsi correttamente.

Come faccio a sapere in quale fase del ciclo mi trovo?

Daysy ti permette di monitorare la tua temperatura corporea basale e tracciare le fasi del tuo ciclo e le curve del tuo grafico attraverso l’app DaysyDay. Puoi vedere chiaramente la prima e la seconda fase dal cambiamento della temperatura (vedi figura). Le linee di base Pre- e Post-ovulazione mostrano le temperature medie della prima e della seconda fase.

Daysy 2.0 - il tuo monitor di fertilià personale
299.00 EUR

incluse IVA e Spedizione - Prodotto disponibile - Tempi di consegna: 2-3 giorni*

Daysy calcola la tua finestra fertile: il tuo stato di fertilità verrà visualizzato o in rosso (che significa che sei ...