Muco cervicale

Mentre alcuni possono pensare che si tratti di una normale perdita vaginale, altri sanno bene che il muco cervicale può essere un pratico indicatore della fertilità femminile. Se stai cercando di avere un bambino, ha senso dare un’occhiata più da vicino al muco cervicale perché rivela quando sei nella tua fase più fertile e le tue possibilità restare incinta sono ottimali!

Cos’è esattamente il muco cervicale?

La cervice è l’apertura dell’utero. Ha la forma di un collo e si apre e chiude ciclicamente. Le ghiandole sovrastanti producono il muco cervicale, che ha qualità diversa se siamo in fase fertile o meno. A volte è spesso e impermeabile e chiude la cervice per proteggerci dai germi. Funziona anche per impedire agli spermatozoi di entrare, dato che il corpo non è ancora pronto, a livello ormonale, per la fecondazione dell’ovulo. Quando invece il nostro corpo è pronto per il concepimento, il muco cervicale è più fluido e persino zuccherino per proteggere, filtrare, nutrire e dirigere lo sperma. 

Come posso controllare il muco cervicale?

Comprensibilmente, non è una cosa proprio per tutti, ma non è così scomodo come si può pensare. Non devi necessariamente infilare le dita fino in fondo al tuo canale vaginale. Il muco che si trova direttamente all’apertura della vagina è sufficiente per verificarne la consistenza. Basta prendere un po’ di muco con il dito indice (eventualmente insieme al medio) e controllare, come mostrato nei grafici, se ha consistenza cremosa, acquosa o elastica. Nella tua fase più fertile, potresti aver notato che la carta igienica “scivola” o rimangono più residui di muco esserti pulita – puoi valutare questo muco come descritto sopra.

Come cambia il muco cervicale durante il ciclo?

Il nostro grafico mostra la relazione tra la fertilità, la temperatura corporea basale, gli ormoni e la consistenza del muco cervicale prima dell’ovulazione (vedi grafico con i bordi blu).

Infertile: secco e impermeabile

Di solito, le ghiandole alla base della cervice producono questo tipo di muco dopo le mestruazioni e dopo che è avvenuta l’ovulazione. Al termine delle mestruazioni, la cervice si chiude e un muco impenetrabile agli spermatozoi blocca la strada verso l’utero. Questo tipo di muco di solito non è visibile all'apertura vaginale; quindi, c'è poco o nessun scarico visibile, e la vagina sembra un po’ secca. Quanto dura questa fase iniziale del ciclo dipende dal grado di maturazione dei follicoli in ricrescita e se la loro crescita è influenzata da fattori esterne, come lo stress, una dieta rigida, sport estremi, ecc. Mentre questa fase può essere saltata completamente in cicli molto brevi, le fasi umida e secca possono alternarsi più volte in cicli molto lunghi. Lo sperma maschile può sopravvivere al massimo per tre ore in questo ambiente vaginale acido.

Potenzialmente fertile: appiccicoso, da grumoso a cremoso

Sempre più estrogeni vengono prodotti all’interno dei follicoli in crescita e gli ormoni, tramite il flusso sanguigno, raggiungono il cervello e la cervice. In questa fase, le ghiandole situate al di sopra della cervice producono un muco appiccicoso e grumoso che diventa gradualmente sempre più fluido e cremoso. La vagina diventa più umida e ora puoi vedere più tracce di muco cervicale all’apertura vaginale. Questi sono i primi segni che stai entrando nella tua fase fertile. È ancora difficile per gli spermatozoi muoversi rapidamente, ma ora sono protetti dall’ambiente vaginale acido, anche se solo per un breve periodo, grazie alla consistenza del muco.

Fertile: Liquido ed elastico

Alcuni giorni prima che il follicolo sia pronto a rompersi e a rilasciare un uovo maturo nelle tube di Falloppio, il livello di estrogeni aumenta bruscamente. Il clima vaginale diventa umido, e il muco viene ora prodotto nelle ghiandole nella zona superiore del canale uterino. Questo muco estrogenico è elastico e fluido, spesso anche duttile, molto simile all’albume crudo o ancora più acquoso. Grazie allo zucchero in esso contenuto, questo muco protegge, filtra, nutre e trasporta gli spermatozoi, attirandoli nella cervice. Lo sperma può ora sopravvivere da 3 a un massimo di 5 giorni. Questo è il momento migliore per i rapporti intimi se stai cercando di avere un bambino. Per assicurare in qualsiasi momento la presenza di sufficiente sperma vivo che possa risalire verso l’ovulo e fecondarlo, si raccomanda di avere rapporti intimi ogni due giorni durante questo periodo.

Dopo l’ovulazione

Da ciò che rimane del follicolo che si è rotto e ha rilasciato l’ovulo, si sviluppa una ghiandola che produce progesterone. Questo ormone circola poi in tutto il corpo attraverso il flusso sanguigno. La temperatura corporea basale aumenta in modo misurabile e il muco, ora prodotto dalle ghiandole nella sezione inferiore della cervice, diventa nuovamente impermeabile, chiudendo la cervice.

Differenze nella consistenza del muco cervicale

È importante notare che vari fattori possono influenzare la qualità del muco cervicale, il che può complicare la sua valutazione. Lo stress e l’eccitazione sessuale possono entrambi causare un aumento temporaneo delle perdite vaginali. Il muco può apparire come fertile, come quello che si vede prima dell’ovulazione, quando non lo è. Inoltre, alcuni farmaci, tra cui quelli per la tosse, possono liquefare le perdite, che non devono essere confuse con la qualità del muco fertile. Se il tuo muco cervicale appare come quello del periodo fertile ma non hai nessun aumento di temperatura, è possibile che tu non stia ovulando. Anche se la qualità del muco cervicale può suggerirti che stai per ovulare, in modo da poter pianificare al meglio i rapporti sessuali per concepire, non conferma di per sé che l’ovulazione sia effettivamente avvenuta. È solo in combinazione con un aumento della temperatura corporea basale che si può tranquillamente supporre che la qualità del muco sia stata effettivamente causata dall’aumento dei livelli di estrogeni, segnando l’inizio della fase fertile.

In vari forum, le donne condividono le loro esperienze su come i rimedi per il raffreddore e gli inalatori per l’asma abbiano influenzato la qualità del loro muco cervicale a causa dei loro effetti decongestionanti. Purtroppo, fino ad oggi, nessuno studio clinico supporta o invalida queste affermazioni.

Perché Daysy non usa i dati del muco cervicale per la valuazione?

Il muco cervicale è un importante marcatore della fertilità femminile per le donne che hanno le conoscenze giuste per osservarlo. La natura del muco cervicale può essere registrata nella sezione delle note nell’app DaysyDay di Daysy, fornendo un ulteriore strumento per chi sta pianificando una gravidanza. Tuttavia, visto che il liquido cervicale è individuale e diverso per ogni persona, e dato che le nostre indagini interne hanno dimostrato che anche le persone con il necessario know-how sono spesso incerte sulla corretta interpretazione del loro muco cervicale, l’algoritmo di Daysy non consente di includere queste note personali nei calcoli di fertilità.

Daysy è un dispositivo progettato per essere utilizzato in modo indipendente senza la necessità di ulteriore formazione. L’osservazione e l’analisi del muco cervicale richiedono la formazione di un professionista, in quanto il muco è individuale e non permette l’applicazione di regole universali.

Scientificamente parlando, non esiste attualmente un metodo standardizzato e affidabile per osservare e valutare oggettivamente la qualità del muco - soprattutto in considerazione dei vari fattori che possono influenzarne la natura per ogni individuo. Numerosi farmaci influenzano le membrane mucose e perfino la disidratazione causata da una tazza di caffè quotidiana può cambiare la consistenza del muco cervicale e quindi rendere l'interpretazione più complessa e meno affidabile.

Abbiamo progettato Daysy per essere facilmente utilizzabile, senza richiedere una formazione specializzata e una conoscenza approfondita del muco cervicale o dei dettagli dell’analisi del ciclo. Abbiamo creato Daysy per essere semplice e affidabile. Incoraggiamo i nostri utenti a osservare il muco cervicale in combinazione con la temperatura corporea basale per restringere ulteriormente i giorni fertili.

Daysy 2.0 - il tuo monitor di fertilià personale
299.00 EUR

incluse IVA e Spedizione - Prodotto disponibile - Tempi di consegna: 2-3 giorni*

Daysy calcola la tua finestra fertile: il tuo stato di fertilità verrà visualizzato o in rosso (che significa che sei ...